LIBRO D'ORO

DELLA

NOBILTÀ MELITENSE

 

 

 

A seguito dei provvedimenti (senza precedenti), avviati in data 24.12.2016 dalla Santa Sede, su impulso di Sua Santità Papa Francesco, che il 26.12.2016 ha commissariato l'ordine di Malta, chiesto e ottenuto le dimissioni del Gran maestro Festing, chiesto e ottenuto la nomina di un luogotenente, nonché chiesto e ottenuto la riforma della carta costituzionale melitense, Ettore Gallelli-editore (Parafreniere Pontificio di Sua Santità), al fine di applicare la corretta dottrina in materia di titoli nobiliari, ha avviato la serie LIBRO D'ORO DELLA NOBILTA' MELITENSE, con deposito presso il pubblico ufficio per la tutela del diritto d'autore, (ufficio dipendente dal Ministero Italiano per i Beni e attività culturali -MIBAC.)

Composto da un elegante monovolume rosso, cartonato rigido, di cm 12x17 rilegato con brossura e filorefe su elegante carta aralda, si tratta del primo, unico, repertorio, araldico, genealogico, anagrafico, nobiliare, dalla periodicità biennale.

L'opera, frutto di un iniziativa privata indipendente, censisce le famiglie nobili, riconosciute con formale provvedimento emanato da stati sovrani, successivamente ricevute anche nell'Ordine di malta; e non al contrario famiglie sprovviste di un formale, provvedimento, nobilitante, emanato da stati sovrani, ma nobilitate solo grazie alla ricezione nell'Ordine di malta.

LA SEGRETERIA

 

Per info

www.ettoregallellieditore.it

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cell. 331-3899432

 

 

In foto la registrazione presso il Ministero Italiano per i Beni e Attività Culturali

(M.I.B.A.C.)

 

 

 

 

La biblioteca del Castello Gallelli di Badolato, della tenuta di Pietranera, custodisce il più grande, archivio, melitense, privato della regione.

Preziosi testi, documenti, e pubblicazioni sull'ordine di Malta, ereditati dalla raccolta Alemanni e dalla raccolta de Salazar

(questi ultimi ricevuti sei volte nell'ordine, al quale diedero anche un Gran Balì, nella persona di Edoardo Salazar.)

Più in generale la biblioteca Gallelli, annovera circa 14.000 volumi di storia, araldica, genealogia, e diritto nobiliare, alcuni dei quali sono edizioni antiche e rare, che fanno della raccolta Gallelli una delle maggiori biblioteche private, araldico-genealogiche, nobiliari, Italiane.

 

 

 

 

La biblioteca di Castello Gallelli di Badolato, della tenuta di Pietranera, custodisce il più grande archivio melitense, privato della regione.

 

 

 

 

La biblioteca di Castello Gallelli di Badolato, della tenuta di Pietranera.